I giardini storici del Lazio: itinerario tra arte e verde, alla scoperta dei più bei giardini storici del Lazio

1 giorno giardini Aldobrandini, Barco Borghese, Villa Mondragone, Castel Gandolfo Ninfei

Arrivo del gruppo in mattinata, incontro con la guida per la visita di Frascati. Visiteremo il magnifico teatro delle acque di Villa Aldobrandini (aperto dal lunedi al venerdì), una spettacolare composizione emiciclica ricca di nicchie con colonne ed incavature, decorazioni, statue e giochi d’acqua. Numerose sono le specie vegetali che si possono osservare nel parco della Villa Aldobrandini, elementi essenziali di uno dei più suggestivi e riusciti “giardini all’italiana”. Proseguiamo verso il Barco Borghese, una vasta spianata di forma quadrangolare scenograficamente affacciato sulla Campagna Romana. La visita si svolge in un suggestivo itinerario sotterraneo, tra storia, leggende e tecnologia antica, culminante nella visione di un raro corredo epigrafico di età romana. Pranzo in una antica osteria di Frascati Proseguiamo con la visita di Villa Mondragone, una delle 12 Ville Tuscolane realizzate dalla nobiltà papale nel XVI secolo in agro di Frascati, dimora secolare testimone delle avanguardie di Galilei e G. Marconi che qui presero vita. Terminiamo la nostra visita a Castel Gandolfo paese sede della residenza estiva

del Papa, nonché uno dei borghi più belli d’Italia. Visiteremo il centro storico, la chiesa del Bernini e dei Ninfei appartenuti alla Villa di Domiziano, che si trovano sulle sponde del lago.

Trasferimento in hotel, cena e pernottamento.

2 giorno Nemi, Genzano – PARCO Sforza Cesarini , Giardini della Landriana

Prima colazione in hotel, partenza per la visita di Nemi,caratteristica cittadina affacciata sull’omonimo lago, custode di numerose leggende legate al culto della Dea Diana. Sosta di degustazione dei prodotti tipici a base di fragoline di bosco. Ci spostiamo a Genzano dove visiteremo il Parco Sforza Cesarini, giardino romantico sul modello inglese realizzato nel 1840 per volere del Duca Lorenzo Sforza Cesarini. Pranzo. Partenza per i giardini della Landriana. La caratteristica del giardino è di essere diviso in “stanze”ognuna delle quali vanta una particolare caratteristica botanica che la rende unica come ad esempio la valle delle rose antiche con il lago, il giardino degli aranci, il viale bianco, il giardino degli ulivi, il prato blu, la vasca spagnola e molte altre da scoprire durante una piacevole visita guidata. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

3 giorno Sermoneta e Ninfa

Dopo la prima colazione in hotel partenza per un’intera giornata da trascorrere passeggiando tra i viali degli splendidi e “preziosi” luoghi dell’ Agro Pontino. Iniziamo con Sermoneta, splendida cittadina medievale ricca di cultura e di storia, le cui origini si perdono lontano nel tempo, probabilmente in epoca preromana. Le sue fortune ed anche una sua dettagliata storia documentata cominciano alla fine del XIII secolo, quando in città inizia la signoria della famiglia Caetani, insediatasi in queste terre per volontà e con i mezzi finanziari del loro membro più insigne: papa Bonifacio VIII. Con la sua quiete, le sue stradine tortuose ed i suoi monumenti è il luogo ideale per una vacanza o per una breve visita, soprattutto per coloro che vogliono fare un tuffo indietro nel tempo, così da rivivere tutto il fascino e l’atmosfera di una tipica città medievale.Pranzo Proseguiamo con il Giardino di Ninfa splendidamente incastonato in quella che il Gregorovius chiamò la “Pompei del medioevo”: uno splendido e selvaggio giardino ricco di rovine di edifici antichi e celebri chiese. Sorge sulle rive di un suggestivo laghetto formato dalle sorgenti del fiume Ninfa nelle cui acque si specchia una torre medioevale (castello Caetani). L’Orto Botanico conserva piante da ogni parte del mondo.

Al termine della visita, partenza per rientro nei luoghi di origine.